Roberto Giuliani, 24 anni di Vibo Valentia, a seguito della sua laurea in Giurisprudenza ha preferito il Master Quality alla carriera legale: si è rivelata una scelta vincente per il suo futuro professionale. Di seguito la sua intervista.

1)Può raccontarci del suo inserimento lavorativo avvenuto al termine dello stage di sei mesi svolto presso HPC?

Prima dello scadere dei sei mesi di stage, HPC ha manifestato l’interesse a confermare la mia presenza in organico attraverso la sottoscrizione di un contratto di lavoro, evento che ho positivamente accolto, in quanto la realtà in cui sono stato inserito si è dimostrata da subito estremamente professionale e dinamica. Durante i sei mesi di stage, attraverso un impegno costante e soprattutto grazie al supporto dei miei colleghi, mi sono stati assegnati obiettivi sempre più importanti, sino ad affidarmi ruoli di vera e propria responsabilità. Tutto ciò si è tradotto nella definizione di un ruolo in linea alle mie aspettative ed a quelle della società.

2)Basandosi sulla sua esperienza personale, potrebbe suggerire alcune strategie o consigli utili per un’esperienza di stage di successo?

Per chi, come me, approccia per la prima volta ad una esperienza professionale, la strategia migliore da utilizzare è la determinazione. Nella mia esperienza di sei mesi ho cercato di non perdere mai la concentrazione, tenendo sempre alta l’attenzione in modo da captare qualsiasi informazione utile da sfruttare a mio vantaggio. Il consiglio che posso dare è innanzitutto lavorare con il sorriso e con serenità, senza avere paura di sbagliare. Allo stesso tempo consiglio di ammettere sempre i propri errori nel momento in cui essi dovessero verificarsi. Infine dimostrare di essere persone organizzate, capaci di distribuire al meglio il carico dei compiti assegnati.

3)Quali motivazioni e criteri ha tenuto presenti per decidere di iscriversi al Master Quality di UNINFORM – ANGQ?

Appena concluso il mio percorso universitario, non avendo intenzione di intraprendere la classica carriera legale come avvocato o magistrato, ho cercato uno strumento che mi permettesse di avvicinarmi alle realtà aziendali. Il Master Quality mi è da subito apparsa la soluzione migliore per due motivi: i sistemi di gestione aziendale sono ormai fondamentali nel mondo societario; la presenza di uno stage curriculare come collegamento diretto al mondo del lavoro. Ho scelto Master Quality anche perchè la sua longevità e le sue numerose precedenti edizioni apparivano sinonimo di affidabilità.

4) Quale modulo, tra quelli frequentati durante il Master, l’ha appassionata di più?

Direi che ciascun modulo è stato particolarmente interessante, ma dovendo proprio scegliere eleggerei il modulo Qualità quale il più stimolante. Sia perché mi ha permesso di aprire gli occhi ed innestare nella mia mente nuovi modi di concepire l’organizzazione aziendale, sia perché è la chiave per capire meglio gli altri sistemi di gestione previsti nella fase di Aula.