Serafina Belcastro

Intervistiamo per il nostro Blog la Dr.ssa Serafina Belcastro, ex allieva del Master Quality. Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Biologia e Tecnologie Cellulari, Serafina ci racconta perché ha scelto il Master Quality tra i tanti Master presenti sul mercato.

 

Serafina come mai hai scelto il Master Quality tra i tanti Master presenti sul mercato e quale è stata principalmente la scelta che ti ha spinto a frequentare quest’ultimo? Inoltre, quale è stato il modulo che hai trovato più interessante e perché.

“Sarò sicuramente ripetitiva nel dire che il Master Quality Uninform ha un ricco e intenso programma di studi e l’ottenere i 10 attestati finali (perché ho frequentato anche il modulo Green) è sicuramente un bel trampolino di lancio nel difficile mercato del lavoro di oggi.

Nella mia scelta, però, è giusto dirlo, ho considerato anche altri fattori e ve li elenco:

la sede a Roma: anche se poi ho seguito in modalità e-learning a causa dell’emergenza Covid-19 che purtroppo ci ha colpiti. Ma, anche se all’inizio temevo che questa modalità potesse svantaggiarmi, mi sono ricreduta. Ho trovato i docenti molto preparati e coinvolgenti.

il costo del master: è vero che stiamo parlando di una cifra importante e in giro ne sono presenti tantissimi a costi differenti e inferiori, ma analizzando i costi, il programma, la reputazione dell’istituto e i feedback di vecchi partecipanti (soddisfatti e molto soddisfatti) probabilmente il costo è giusto.

il finanziamento della regione Puglia: inutile dirlo, ma la possibilità di avere un aiuto per poter frequentare il master che mi piaceva è stato un tassello importante sulla scelta. Quindi, cari futuri studenti residenti in puglia, con il bando pass laureati, una volta ritenuti idonei, potreste avere un aiuto concreto per la vostra formazione.

Per quanto riguarda il modulo per me più interessante, sicuramente è stato quello sui sistemi di gestione ambientale con la docente Enza Farina, professionista e formatrice bravissima che mi ha conquistata fin dai tempi in cui, mentre cercavo informazioni online sul master, mi sono imbattuta in una sua intervista pubblicata dalla Uninform. E non ha deluso le mie aspettative”.

Di cosa ti sei occupato durante lo stage?

“Il mio inserimento in stage non è stato semplice. Rispetto ad altri miei colleghi non ho trovato subito uno stage. C’è voluto un po’ prima di riuscirci. Ho iniziato il mio stage curriculare presso un’azienda che mi ha dato la possibilità di approcciarmi al mondo dei sistemi di gestione ma quasi subito ho capito che quello non era il mio posto. Fortunatamente a Luglio 2021 ho continuato la mia esperienza lavorativa presso l’azienda Ecosystems HSE del Gruppo EcoSafety dove mi sono occupata principalmente di analisi microbiologiche e chimiche di matrici ambientali nel loro laboratorio accreditato. Mi sono un po’ allontanata dai sistemi di gestione ma sono ritornata al mio primo grande amore: il laboratorio.

Perciò, quello che voglio raccontare con la mia esperienza è che non sempre va tutto liscio, a volte è più difficile e non è nemmeno facile metabolizzare la difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro, ma non bisogna demordere. Non è facile, lo so”.

Qual è il tuo ruolo oggi?

“Attualmente continuo il mio lavoro presso il laboratorio accreditato di Ecosystems HSE del Gruppo EcoSafety e mi occupo di analisi microbiologiche e chimiche di matrici ambientali”.

 

Ringraziamo Serafina per il suo prezioso contributo e la sua accuratissima intervista e le auguriamo traguardi sempre più importanti.